Fly&Drive USA “Alla scoperta delle Rockies e delle grandi pianure” – partenze 2024

Una soluzione per tutti gli amanti degli spazi sconfinati degli Stati Uniti!

FLY & DRIVE

Prezzi e disponibilità

Partenze da Milano e Malpensa Quota individuale
da Gennaio a Settembre 2024 da 2.010 €
PROGRAMMI DETTAGLIATI IN AGENZIA

La quota individuale comprende:

  • Volo di linea in classe economica
  • Tasse aeroportuali (da riconfermare all’atto dell’emissione tkt)
  • Itinerario con auto noleggiata: Alla scoperta delle Rockies e delle grandi pianure – Self Drive 15 Giorni/14 Notti
  • Noleggio Hertz Fully Economy Cat.A
  • Polizza All-Risk COVID Top
  • Assistenza in loco 24/7
  • Apertura pratica

La quota individuale NON comprende:

  • Blocca prezzo facoltativo
  • eventuali assicurazioni facoltative
  • ESTA
  • tasse di soggiorno e fee hotel dove richiesti

Servizi

Richiedi disponibilità o informazioni senza impegno!








    Dichiaro di avere letto l'informativa sulla privacy e acconsento al trattamento dei dati forniti.

    Qualche informazione in più…

    La natura selvaggia e incontaminata di Yellowstone, il più famoso parco degli States e la regione delle Rocky Mountains vi accoglieranno con impetuosi corsi d’acqua, rapide spumeggianti, canyon ed imponenti montagne…

    Arrivo all’aeroporto internazionale di Denver, ritiro dell’auto a noleggio in aeroporto e trasferimento libero in hotel.

    DENVER – CANON CITY (186 KM)
    Si consiglia di visitare velocemente Denver in mattinata, città che coniuga perfettamente bellezza naturale e il fascino delle grandi metropoli, famosa anche per i suoi 20 birrifici artigianali tra cui Wynkoop Brewing Company. I punti focali sono:Larimer Square, famoso isolato della città, LoDo (Lower Downtown), quartiere più antico di Denver, dove si trova lo stadio di baseball Colorado Rockies; Denver Art Museum, che ospita un’importante collezione di arte nativo – americana. Interessante anche il Museum of Contemporary Art di Denver, l’Art District di Santa Fe, che con le sue circa 60 gallerie offre un tour artistico a piedi ogni primo venerdì del mese. Successivamente si può proseguire verso Canon City. Nel tragitto ci si può fermare a Colorado Springs al Garden of the Gods Park, dove si possono ammirare straordinarie formazioni in pietra arenaria stagliate sullo sfondo mozzafiato del Pikes Peak. Un’altra sosta da non perdere è Seven Falls, una serie di cascate alte più di 55 metri a precipizio su un canyon profondo. Arrivati a Canon, si può ammirare l’eccezionale panorama come la Cloudscraper Zip Line e la Royal Rush Skycoaster. Sistemazione e pernottamento in hotel.

    CANON CITY – VAIL (214 KM)
    Si può iniziare la giornata partendo da Canon City con la Gold Belt Byway per non perdere le spettacolari vedute dei canyon profondi e delle rigogliose aree verdi. Ci si può fermare per il pranzo nella deliziosa stazione sciistica di Breckenridge, un tempo villaggio minerario e ora centro di boutique e ristoranti esclusivi ospitati in caratteristici edifici storici. Si può proseguire per Vail, dove si consiglia di trascorrere la notte, cittadina turistica ai piedi della Vail Mountain. Vail ospita l’annuale Hot Summer Nights Concert, oltre a un vivace mercato contadino e spettacoli che si tengono ogni domeni d’estate. Sistemazione e pernottamento in hotel.

    VAIL – GRAND JUNCTION (237 KM)
    Si consiglia di iniziare la giornata guidando per un’ora in direzione ovst, verso la scenografica Glenwood Springs, conosciuta per le sue sorgenti calde e le sue grotte. Sorgente come la Glenwood Hot Springs Pool e la Iron Mountain Hot Springs sono considerate curative. Per i più avventurosi, si può provare un’avventura rafting sui fiumi Colorado e Roaring Fork. Ci si può continuare a divertire al Glenwood Caverns Adventure Park, dove si trovano tour in grotta, giostre entusiasmanti ( tra cui le montagne russe più lunghe del Colorado) e molti ristoranti. Si guida per un’ora verso ovest fino a Grand Junction, dove si può trascorrere la notte e ci si può lasciar coinvolgere in un’autentica esperienza gastronomica. Sin dal 1800, Grand Junction è il centro della frutticoltura del Colorado. Si può passeggiare tra i vigneti locali e fermarsi per una degustazione di vini in posti come il bellissimo Grande River Vineyards e il Plum Creek Winery a Palisade. A soli pochi minuti dalla città, si può godere lo straordinario panorama dei canyon di roccia rossa del Colorado National Monument, percorrendo la Rim Rock Drive lunga 37 Km. Si possono anche vedere animali selvatici, come il bighorn del deserto o la lucertola dal collare. Sistemazione e pernottamento in hotel.

    GRAND JUNCTION, COLORADO – ROCK SPRINGS, WYOMING (409 KM)
    Durante l’itinerario si può proseguire facendo una sosta al Dinosaur National Monument, dove si possono visitare le cave e ammirare le ossa e i fossili di dinosauro incastonati nella roccia. Si può approfittare per fare una camminata in montagna e nei canyon, dove si possono incontrare alci, cervi e muli oppure ammirare le antiche incisioni rupestri a McKee Springs. Si può proseguire verso nord -est facendo una sosta alla Flaming Gorge National Recreation Area, dove i numerosi punti panoramici offrono la vista spettacolare di laghi artificiali delle acqua cristalline e rocce rosse. La destinazione finale della giornata è la storica cittadina mineraria di Rock Springs. Se si arriva in tempo si può visitare l’area del Bureau of Land Management e vedere i cavalli selvaggi. Sistemazione e pernottamento in hotel.

    ROCK SPRINGS, WYOMING- YELLOWSTONE NATIONAL PARK, TRA WYOMING/MONTANA/IDAHO (415 KM)
    Si consiglia di proseguire verso nord fino alla Jackson Hole Valley e fermarsi per pranzo nella piccola cittadina di Jackson, icona dello spirito dei pionieri. Town Square è famosa per i quattro grandi archi costruiti con le corna degli alci raccolte nella vicina riserva naturale National Elk Refuge. In inverno, si possono osservare questi maestosi animali raggiungendoli nella riserva in slitta. Si può proseguire dal Grand Teton National Park fino allo Yellowstone National Park lungo la John D. Rockefeller Memorial Highway. Il parco Yellowstone è tra i più importanti degli Stati Uniti, esteso il 90% nel Wyoming, con qualche piccolo prolungamento nel Montana e nell’Idaho e si estende su un’area vulcanica dall’intensa attività geotermica. Sistemazione e pernottamento in hotel.

    YELLOWSTONE
    Si consiglia di prendere un giorno intero per esplorare le meraviglie dello Yellowstone National Park con la possibilità di ammirare le eruzioni dell’Old faithful, un geyser che spruzza un’alta colonna di acqua calda per tutto il giorno. Si può visitare l’Old Faithful Inn, costruito nel 1904 con materiali locali ed è considerata la struttura in legno più grande del mondo. Durante la visita al parco, sui sentieri segnati si possono osservare meraviglie della natura come sorgenti termali, geyser e piscine naturali. Inoltre il parco ospita una grande varietà di specie animali, tra cui lupi, bisonti, orsi e diversi tipi di alci, alcuni dei quali si possono incontrare facilmente durante una passeggiata o un giro in mountain bike su uno dei numerosi sentieri all’interno del parco. Pernottamento in hotel.

    YELLOWSTONE NATIONAL PARK, TRA WYOMING/MONTANA/IDAHO – BILLINGS, MONTANA( 323 KM)
    Lasciandosi alle spalle il parco Yellowstone, ci si dirige verso nord in direzione della caratteristica cittadina ferroviaria di Livingston. In questo luogo pittoresco si può fare una sosta per il pranzo o girare per scoprirla tra le sue gallerie d’arte o ci si può recare presso il Livingston Depot Center, un museo che permette di conoscere la storia della ferrovia. Si può seguire la Yellowstone River Valley a est fino a Billings, la città più grande dello stato. Circondata da sette catene montuose, permette di esplorare le terre selvagge del Montana e scoprire numerose specie selvatiche. Sono tanti i musei da scoprire che ripercorrono la storia e la cultura del vecchio West. Si può provare anche l’esperienza emozionante di un rodeo in questi luoghi. Sistemazione e pernottamento in hotel.

    BILLINGS, MONTANA – MEDORA, NORTH DAKOTA (452 KM)
    Sulla strada che da est conduce a Medora, si può fare una breve deviazione per visitare il Little Bighorn Battlefield National Monument, sito in cui si svolse la famosa battaglia del 1876 condotta dal Generale George Custer. Si consiglia di esplorare il centro visitatori e il Custer National Cemetery. Si può proseguire il vostro viaggio verso nordest nel North Dakota fino al Theodore Roosevelt National Park, prendere la Scenic Loop Drive per ammirare le Northern Great Plains e le Badlands, dove i bisonti pascolano ancora in libertà. Arrivo a Medora, sistemazione e pernottamento in hotel.

    MEDORA, NORTH DAKOTA – RAPID CITY, SOUTH DAKOTA (378 KM)
    Nella giornata odierna ci si può dirigere a est verso il Painted Canyon Visitors Center per ammirare lo spettacolare panorama delle Badlands da questo eccezionale punto di osservazione, prima di andare verso sud per raggiungere il South Dakota. Si attraversa lo Spearfish Canyon, quindi si può raggiungere la storica cittadina mineraria di Deadwood, dove si è svolta una delle corse all’oro più famose del Vecchio West. Qui si può fare una sosta al Mount Moriah Cemetery, dove riposano Calamity Jane e Wild Bill Hickok. Si può proeseguire attraverso il paesaggio mozzafiato delle Black Hills fino a Sturgis, sede del famoso Sturgis Motorcycle Rally e dello Sturgis Motorcycle Museum e Hall of Fame. La tappa finale della giornata di oggi è Rapid City. Si possono visitare Main Street Square, dove si può ammirare le statue di bronzo a grandezza naturale degli ex presidenti degli Stati Uniti, si possono visitare inoltre le gallerie e i musei e scoprire i numerosi ristoranti. Sistemazione e pernottamento in hotel.

    RAPID CITY – HOT SPIRNGS (92 KM)
    Per godere di un’esperienza eccezionale e per evitare di incontrare troppi turisti, è consigliabile partire presto per Keystone per ammirare l’alba sopra al Mount Rushmore National Memorial. Il monumento, scolpito a mano nel granito delle Black Hills, ritrae i visi dei presidenti degli Stati Uniti George Washington, Thomas Jefferson, Abraham Lincoln e Theodore Roosevelt. Durante la visita, si consiglia una sosta al Lincoln Borglum Visitor Center per saperne di più sulla costruzione del monumento. Si può proseguire verso un’altra delle meraviglie del South Dakota, il Crazy Horse Memorial, una grande scultura nella roccia, tuttora in costruzione, dedicata al famoso capo indiano Lakota. Dopo un percorso in auto di 15 minuti, si raggiunge il Custer State Park, famoso per le mandrie di bufali e per le strade panoramiche. Si può esplorare la storia, la natura e l’assoluta bellezza di questo parco, il più grande dell’intero stato. Dopo un giorno trascorso esplorando e guidando, un luogo assolutamente da non perdere è la cittadina di Hot Springs, con la sua attrazione più antica, il parco acquatico Evans Plunge Mineral Springs. Nonsi può tralasciare la visita del Mammoth Site, un’antica dolina carsica all’interno della quale sono stati scoperti i resti fossilizzati di oltre 61 mammut. Sistemazione e pernottamento in hotel.

    HOT SPRINGS, SOUTH DAKOTA – SCOTTS BLUFF NATIONAL MONUMENT, NEBRASKA (234 KM)
    In mattinata ci si può dirigere a sud verso il Nebraska, dove la vostra prima tappa è Chadron per visitare il Museum of the Fur Trade nel James Bordeaux Trading Post. Si può proseguire verso Fort Robinson State Park, dove Cavallo Pazzo morì nel 1877 e dove, nel 1879, ci fu la famosa Fuga Cheyenne. Il panorama spettacolare e le mandrie di bufali fanno di questa destinazione un luogo che merita un’esplorazione più ampia. Arrivati allo Scotts Bluff National Monument, si può camminare su alcuni tratti dell’originale pista chiamata Oregon Trail. Si consiglia inoltre, di guidare fino alla cima del promontorio per ammirare la vista mozzafiato della valle del North Platte River. Sistemazione e pernottamento in hotel.

    SCOTTS BLUFF NATIONAL MONUMENT, NEBRASKA – ESTES PARK, COLORADO (294 KM)
    Partendo da Scotts Bluff e viaggiando verso sud, si raggiunge Cheyenne, la capitale del Wyoming, un luogo ricco di suggestioni caratteristiche del Vecchio West. Si può visitare il Cheyenne Depot, una stazione ferroviaria del XIX secolo che oggi ospita un centro visitatori e un museo interattivo. Si può continuare con una passeggiata nel centro città e non ci si può dimentare di fermarsi in uno dei negozi di abbigliamento da Far West, per provare stivali e cappello da cowboy. Dopo pranzo si può proseguire per Estes Park, tappa di passaggio per il Rocky Mountain National Park. Sistemazione e pernottamento in hotel.

    ESTES PARK – DENVER (103 KM)
    Si consiglia nella giornata odierna di entrare nel Rocky Mountain National Park ed esplorare le sue terre selvagge. Nei mesi estivi è possibile prendere la Trail Ridge Road. Partendo dal Beaver Meadows Visitor Center, si segue il sentiero verso l’Alpine Visitor Center. Lungo la stradasi possono ammirare i paesaggi spettacolari di Sundance Mountain e Tombstone Ridge. Si prosegue fino al Grand Lake per pranzare sulla storica passerella con vista sull’immacolato lago di montagna. Il viaggio proseguirà lungo le rive del Lake Granby. Si raggiunge il meraviglioso Winter Park Resort e si percorrono i sentieri che attraversano i prati in fiore. In serata, si può tornare  a Denver per scoprire tutto quello che vi siete persi all’inizio del viaggio. Sistemazione e pernottamento in hotel.

    DENVER
    Trasferimento libero in aeroporto, rilascio dell’auto a noleggio e fine dei servizi.

    Richiedi informazioni senza impegno!